MUSEO FRANCO TOSI
INDICE


1916 Volume Fotografico

  - Stabilimenti Franco Tosi

  - Cantiere navale di Taranto

1916 - Volume fotografico emesso dalla F. Tosi


Stabilimenti Franco Tosi di Legnano

Questo volume fotografico, composto da 116 fotografie originali , è stato emesso dalla F. Tosi ad agosto del 1916, non si sa con quale tiratura. Noi riteniamo di essere in possesso dell'originale in quanto l'abbiamo avuto direttamente dall'archivio della F. Tosi. Non si conosce il motivo della pubblicazione del volume, probabilmente i Dirigenti di allora volevano documentare lo sforzo del lavoro e l'impegno della Franco Tosi a sostegno della nazione in guerra. Anche le didascalie delle fotografie sono originali mentre le descrizioni riportate in questa colonna fanno parte dei nostri commenti.


Copertina

Trattasi della copertina del volume fotografico che riporta in basso il logo della Franco Tosi - Legnano e in alto a sinistra, entro un rialzo ricavato nella copertina, è incollata una medaglia commemorativa della statua del Butti con scritto in rilievo una frase del poeta milanese di nascita G. Berchet
---A PONTIDA IL SUO SANGUE
PROMISE;
IL SUO SANGUE A LEGNANO
VERSÒ.

G. BERCHET
La spada di Alberto da Giussano indica la via per la quale fuggì Federico Barbarossa incalzato dai soldati della Lega Lombarda.

(vedi figura 1)



Ritratto Franco Tosi

Questa fotografia fu fatta stampare e incorniciare in moltissime copie e finì appesa in tutti gli uffici e i reparti della Franco Tosi. Il Museo è in possesso di una copia originale.

(vedi figura 2)



Gli stabilimenti Franco Tosi - SEDE PRINCIPALE è a LEGNANO..

Documento di presentazione del volume fotografico

(vedi figura 3 - 4)



Stabilimento principale – Veduta generale

Veduta generale dal lato ferrovia dello stabilimento principale, in Tosi chiamato NORD. In primo piano la FONDERIA GHISA. Sono evidenti i quattro camini dei forni fusori a carbone coke. Al centro dopo il PARCO STAFFE, l’OFFICINA MECCANICA E IL MONTAGGIO, in fondo il MAGAZZINO e i SERVIZI.

(vedi figura 5)



Stabilimento ovest – Veduta generale

Veduta generale dello stabilimento OWEST visto dal lato di Via XX Settembre. In F. Tosi era più comunemente chiamato WOLSIT perché in origine vi si fabbricavano le biciclette con lo stesso nome. Successivamente questo stabilimento subirà trasformazioni per essere destinato alla FONDERIA ACCIAIO.

(vedi figura 6)



Fonderia ghisa - Lato Nord

Veduta FONDERIA GHISA lato Nord. Si intravvede il parco staffe che divide la FONDERIA GHISA dall’ OFFICINA MECCANICA.

(vedi figura 7)



Fonderia ghisa - Lato Sud

Veduta FONDERIA GHISA lato Sud lungo la Via S. Bernardino.

(vedi figura 8)



acciaio elettrico – Avviata Marzo 1916

Veduta dei primi fabbricati della FONDERIA ACCIAIO con i quali la F. Tosi si è resa indipendente dalle forniture di base della produzione.

(vedi figura 9)



Fonderia acciaio elettrico – Colata

Versamento della colata di acciaio fuso nella siviera per poi essere trasportato sul luogo di fusione dei pezzi.

(vedi figura 10)



Cooperativa di consumo

Questa cooperativa corrisponde a quella esistente in Via XXIX Maggio a Legnano..

(vedi figura 11)



Cooperativa di consumo

Interno della cooperativa di consumo.

(vedi figura 12)



Le Scuole

Vista della Scuola Interna per operai della F. Tosi. L’importanza di questa scuola verrà meno quando sarà aperta la Scuola Professionale I.P.S.I.A A. Bernocchi nel 1926. Diventerà successivamente una palestra dove si praticherà la box e il tennis.

(vedi figura 13a)



Le Scuole

Vista dell’aula di Scienze della Scuola per operai.

(vedi figura 13b)



Alcune case impiegati

(vedi figura 14)



Parte del personale femminile

(vedi figura 15)



Camions di trasporto

(vedi figura 16)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Preparazione anime.

Le anime sono confezionate con sabbia agglomerata e presentano esattamente l’interno della forma che si vuole ottenere. Dopo la fusione, esse si sgretolano lasciando il vuoto. Per ghisa acciaiosa si intende una ghisa a grafite lamellare con una struttura molto fine e compatta molto resistente.

In questa serie di fotografie si vedono molte donne che lavorano nei reparti di torneria leggera e questo a causa della partenza degli uomini per il fronte della guerra. Questa situazione è da considerarsi anomala e sparirà con il rientro degli uomini dal fronte. È anche molto evidente che la trasmissione del moto dall’albero superiore, mosso da un motore elettrico, alle macchine a piano terra avviene per mezzo di cinghie di cuoio con pulegge a 3 o 4 gradini per variare la velocità

(vedi figura 17)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Tornitura

(vedi figura 18)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Filettatura

Operazione di filettatura sulla testa del proiettile per avvitare il detonatore.

(vedi figura 19)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Applicazione corona rame

La corona di rame si inserisce a pressione nella cartuccia o bossolo.

(vedi figura 20)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Controllo dimensionale

(vedi figura 21)



Granate ghisa acciaiosa da 65 e 75 – Verniciatura e imballaggio

Contenitori per il trasporto dei proiettili

(vedi figura 22)



Granate Ghisa Acciaiosa da 149 - Preparazione Anime

Fasi di lavorazione delle granate di ghisa aciaiosa da 149 mm.

(vedi figura 23)



Granate Ghisa Acciaiosa da 149 - Formatura

Reparto di fonderia con le forme pronte da colare. Per lavori gravosi, la mano d’opera è maschile

(vedi figura 24)



Granate ghisa acciaiosa da 149 - Sbavatura e taglio colate

(vedi figura 25)



Granate ghisa acciaiosa da 149 - Tornitura

(vedi figura 26 - 27)



Granate ghisa acciaiosa da 149 - Applicazione corona rame

(vedi figura 28)



Granate ghisa acciaiosa da 149 - Controllo

(vedi figura 29)



Granate ghisa acciaiosa da 260 – Formatura

Le formature singole, sono chiuse nelle staffe, pronte per ricevere il metallo liquido

(vedi figura 30)



Granate ghisa acciaiosa da 260 – Pulitura

Sbavatura e asportazione della sabbia che costituiva l’anima interna

(vedi figura 31)



Tornio pesante tipo Tosi per granate e bombe di grosso calibro

Torneria pesante con torni paralleli progettati e costruiti dalla Franco Tosi

(vedi figura 32 a 34)



Granate ghisa acciaiosa da 260 – Tornitura

Panoramica del reparto di tornitura dei grossi proiettili. Sulla punta dei proiettili si notano i fori filettati per il detonatore (spoletta).

(vedi figura 35)



Granate acciaio da 210 – prova idraulica

Controllo della tenuta di ogni singolo ordigno per garantire l’assenza dei difetti di fusione

(vedi figura 36)



Bombe da Trincea - Cesoia per Lamiere

Cesoia per taglio lamiere di bombe composte da lamiera saldata

(vedi figura 37)



Bombe da trincea - Berte per stampatura calotte

Le bombe da trincea sono proiettate dai mortai.

(vedi figura 38)



Bombe da trincea - Presse per stampatura calotte

Le calotte di lamiera di acciaio costituiscono una parte della bomba

(vedi figura 39)



Bombe da trincea e Scudi - Lavorazione

Preparazione alette stabilizzatrici e direzionali dei proiettili ricavte da lamiera

(vedi figura 40)



Bombe da trincea - Saldatura

Reparto di saldatura autogena con catena di montaggio. Si vedono gli operai allineati nelle varie fasi di saldatura del corpo e delle calotte

(vedi figura 41 a 43)



Bombe di trincea - Calotte e bombe saldate

Le lamiere per queste bombe hanno spessori di 8/10 mm

(vedi figura 44)



Bombe da trincea - Prova idraulica

(vedi figura 45)



Bombe da trincea - Calibratura

Essendo ricavate da lamiere calandrate, necessitano di una calibratura per ottenere una dimensione precisa

(vedi figura 46)



Bombe da trincea - Incatramatura

(vedi figura 47)



Generatori di Acetilene per Saldatura Bombe

Generatori di acetilene per saldatura autogena delle bombe Questo gas si forma istantaneamente con l’introduzione di carburo di calcio in acqua

(vedi figura 48)



Bombarde da 240 – Perforazione canne

Piccoli cannoni da trincea a canna corta

(vedi figura 49)



Bombarde da 58

Le bombarde sono cannoni con parabole curve semiverticali

(vedi figura 50a - 50b)



Bombarda da 240

Cannone da trincea: tiro con parabola verticale curva

(vedi figura 51 - 52)



Motori per Aviazione - Tornio - Rettificatrice

Fasi di lavorazione dettagli e assemblaggio motori di aviazione su licenza Isotta Fraschini. Per questi lavori speciali, non esistevano macchine adatte, di conseguenza Franco Tosi ha dovuto costruirle in proprio.

(vedi figura 53 a 62)



Barche da Ponte

Fase di assemblaggio di barche adatte per formare ponti provvisori sui fiumi

(vedi figura 63)



Generatori idrogeno per dirigibili

Generatore di idrogeno semovente per gonfiare i dirigibili. Il manufatto è tutto chiodato e adatto per il traino animale. Oltre che per dirigibili l’idrogeno è utilizzato anche per gonfiare i palloni statici innalzati a difesa delle basi militari

(vedi figura 64)



Storpedini Bollo

Alcune fasi di lavorazione e assemblaggio delle torpedini bollo. Queste torpedini venivano abbandonate in acqua senza ancoraggio e si spostavano secondo le correnti del mare ed esplodevano al contatto con una nave. Queste torpedini con ancoraggio venivano piazzata a protezione di porti o altri posti strategici.

(vedi figura 65 a 70)



Torpedini bollo – Montaggio Ancore

(vedi figura 71)



Le torpedini sono mine marine galleggianti, libere o ancorate in punti precisi Modello di mina subacquea invenzione F. Tosi

(vedi figura 72A - 72B)



Trafila con forno per palette turbine

Trafilatrice progettata da Tosi per la trafilatura di profilati per palette di turbine brevetto Tosi

(vedi figura 75)



Turbina per cacciatorpediniere – 9.000 cavalli

Cilindro e albero con palette Tosi

(vedi figura 76)



Turbina per esploratori di 20.000 cavalli

Turbina ultimata pronta per la spedizione

(vedi figura 77)



Motore a olio pesante per sommergibili – 1800 cavalli

(vedi figura 78)



Motore a olio pesante per propulsione navale – 500 cavalli

(vedi figura 79)



Motrice marina per rimorchiatore – 200 cavalli


Le motrici marine sono macchine a stantuffo azionate da vapore

(vedi figura 80)



Motrice marina per torpediniere – 1500 cavalli

(vedi figura 81)



Motrice a olio pesante – 225 cavalli per servizi ausiliari a bordo

(vedi figura 82)



Motore a olio pesante – 25 cavalli per servizi ausiliari a bordo

(vedi figura 83)



Turbodinamo – 50 kw con condensatore

Piccola turbina a vapore con dinamo per produrre energia elettrica

(vedi figura 84)



Turbo ventilatore per bordo

(vedi figura 85)



Motorino a vapore con pompa di circolazione per torpediniere e dragamine

Utilizzo del vapore con motrice a pistoni

(vedi figura 86)



Tubo lanciasiluri

Questi tubi hanno lunghezza di otto metri

(vedi figura 87)



Caldaia marina a tubi d’acqua

Caldaia con focolare per produrre vapore necessario a muovere le motrici o le turbine

(vedi figura 88)



Caldaia marina a ritorno di fiamma

Altro modello di caldaia per produrre vapore

(vedi figura 89)



Bombe per aeromobili

Queste bombe venivano sganciate sia dagli aerei che dai dirigibili

(vedi figura 90A - 90B)




Cantiere navale di Taranto




Cantiere navale di Taranto – Veduta generale dal mare

(vedi figura 91)



Veduta generale da terra

(vedi figura 92)



Scavo della darsena

(vedi figura 93)



Raccordo ferroviario


(vedi figura 94)



Arrivo personale recantesi al lavoro

(vedi figura 95)



Gli scali

(vedi figura 96)



Abitazioni operai

(vedi figura 97A - 97B)



Sala tracciatura

(vedi figura 98)



Uffici

(vedi figura 99)



Sala disegnatori

(vedi figura 100)



Carpenteria in legno

(vedi figura 101)



Carpenteria in ferro

(vedi figura 102 - 103)



Scali coperti

(vedi figura 104)



Sommergibili impostati

<

(vedi figura 105)



Prima costruzione


Imbarcazione chiamata “ Villa Cortese “ in omaggio al Comune di provenienza della famiglia Tosi

(vedi figura 106)



Primo varo – 4 Giugno 1906

<

(vedi figura 107)



Dragamine

(vedi figura 108)



Secondo varo – 28 Settembre 1906 – Nave dragamine e caccia sommergibili

(vedi figura 109)



Nave Dragamine appena varata

(vedi figura 110)




























FIGURA 1 - COPERTINA

FIGURA 2 - RITRATTO FRANCO TOSI

FIGURA 3 - GLI STABILIMENTI FRANCO TOSI

FIGURA 4 - LA SEDE PRINCIPALE E' A LEGNANO…"

FIGURA 5 - STABILIMENTO PRINCIPALE

FIGURA 6 - STABILIMENTO OVEST

FIGURA 7 - FONDERIA GHISA

FIGURA 8 - FONDERIA GHISA LATO SUD

FIGURA 9 - FONDERIA ACCIAIO ELETTRICO - AVVIATA MARZO 1916

FIGURA 10 - FONDERIA ACCIAIO ELETTRICO - COLATA

FIGURA 11 - COPERATIVA DI CONSUMO

FIGURA 12 - COPERATIVA DI CONSUMO

FIGURA 13A - LE SCUOLE

FIGURA 13B - LE SCUOLE

FIGURA 14 - ALCUNE CASE IMPIEGATI

FIGURA 15 -PARTE DEL PERSONALE FEMMINILE

FIGURA 16 - CAMIONS DI TRASPORTO

FIGURA 17 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - PREPARAZIONE ANIME

FIGURA 18 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - TORNITURA

FIGURA 18 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - FILETTATURA

FIGURA 20 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - APPLICAZIONE CORONA RAME

FIGURA 21 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - CONTROLLO

FIGURA 22 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 65 A 75 - VERNICIATURA E IMBALLAGGIO

FIGURA 23 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - PREPARAZIONE ANIME

FIGURA 24 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - FORMATURA

FIGURA 25 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - SBAVATURA E TAGLIO COLATE

FIGURA 26 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - TORNITURA

FIGURA 27 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - TORNITURA

FIGURA 28 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - APPLICAZIONE CORONA RAME

FIGURA 29 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 149 - CONTROLLO

FIGURA 30 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 260 - FORMATURA

FIGURA 31 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 260 - PULITURA

FIGURA 32 - TORNIO PESANTE TIPO TOSI PER GRANATE E BOMBE DI GROSSO CALIBRO

FIGURA 33 - NUOVI TORNI TIPO TOSI PER GRANATE E BOMBE DI GROSSO CALIBRO

FIGURA 34 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 260 - TORNITURA

FIGURA 35 - GRANATE GHISA ACCIAIOSA DA 260 - TORNITURA

FIGURA 36 - GRANATE ACCIAIO DA 210 - PROVA IDRAULICA

FIGURA 37 - BOMBE DA TRINCEA - CESOIA PER LAMIERE

FIGURA 38 - BOMBE DA TRINCEA - BERTE PER STAMPATURA CALOTTE

FIGURA 39 - BOMBE DA TRINCEA - PRESSE PER STAMPATURA CALOTTE

FIGURA 40 - BOMBE DA TRINCEA E SCUDI - LAVORAZIONE

FIGURA 41 - BOMBE DA TRINCEA - SALDATURA

FIGURA 42 - BOMBE DA TRINCEA - SALDATURA

FIGURA 43 - BOMBE DA TRINCEA - SALDATURA

FIGURA 44 - BOMBE DA TRINCEA - CALOTTE E BOMBE SALDATE

FIGURA 45 - BOMBE DA TRINCEA - PROVA IDRAULICA

FIGURA 46 - BOMBE DA TRINCEA - CALIBRATURA

FIGURA 47 - BOMBE DA TRINCEA - INCATRAMATURA

FIGURA 48 - GENERATORI DI ACETILENE PER SALDATURA BOMBE

FIGURA 49 - BOMBARDE DA 240 - PERFORAZIONE CANNE

FIGURA 50A - BOMBARDE DA 58

FIGURA 50B - BOMBARDE DA 58

FIGURA 51 - BOMBARDE DA 240

FIGURA 52 - BOMBARDE DA 240 - SMONTATA PER IL TRASPORTO

FIGURA 53 - MOTORE PER AVIAZIONE - 160CV

FIGURA 54 - MOTORI PER AVIAZIONE - SALAPROVE

FIGURA 55 - MOTORI PER AVIAZIONE - SALA MONTAGGIO

FIGURA 56 - MOTORI PER AVIAZIONE - SALA MONTAGGIO

FIGURA 57 - TORNIO SPECIALE COSTRUZIONE TOSI PER SGROSSATURA ALBERI MOTORE

FIGURA 58 - TORNIO REVOLVER SPECIALE PER TORNITURA CILINDRI MOTORI AVIAZIONE

FIGURA 59 - RETTIFICATRICE SPECIALE COSTRUZIONE TOSI PER ALBERI CANNE MOTORE

FIGURA 60 - RETTIFICATRICE SPECIALE COSTRUZIONE TOSI PER COLLI ALBERI MOTORE AVIAZIONE

FIGURA 61 - RETTIFICATRICE SPECIALE PER PARTE ASSIALE ALBERI MOTORE AVIAZIONE

FIGURA 62 - RETTIFICATRICE SPECIALE COSTRUZIONE TOSI PER CILINDRI MOTORE AVIAZIONE

FIGURA 63 - BARCHE DA PONTE

FIGURA 64 - GENERATORE IDROGENO PER DIRIGIBILI

FIGURA 65 - TORPEDINI BOLLO - DIVERSE FASI STAMPATURA SFERE

FIGURA 66 - TORPEDINI BOLLO - DIVERSE FASI STAMPATURA SFERE

FIGURA 67 - TORPEDINI BOLLO - RULLATURA SFERE

FIGURA 68 - TORPEDINI BOLLO - LAVORAZIONE SFERE

FIGURA 69 - STORPEDINI BOLLO - LAVORAZIONE CARTOCCIERI

FIGURA 70 - STORPEDINI BOLLO - CASSE CARTOCCIERI

FIGURA 71 - STORPEDINI BOLLO - MONTAGGIO ANCORE

FIGURA 72A - TORPEDINE GALLEGGIANTE TOSI

FIGURA 72B - TORPEDINE GALLEGGIANTE TOSI

FIGURA 75 - TRAFILA CON FORNO PER PALETTE TURBINE

FIGURA 76 - TURBINA PER CACCIATORPEDINIERI - 9000 CAVALLI

FIGURA 77 - TURBINA PER ESPLORATORI - 20000 CAVALLI

FIGURA 78 - MOTORE A OLIO PESANTE PER SOMMERGIBILI - 1800 CAVALLI

FIGURA 79 - MOTORE A OLIO PESANTE PER PROPULSIONE NAVALE - 500 CAVALLI

FIGURA 80 - MOTRICE MARINA PER RIMORCHIATORI - 200 CAVALLI

FIGURA 81 - MOTRICE MARINA PER TORPEDINIERE - 1500 CAVALLI

FIGURA 82 - MOTRICE A OLOIO PESANTE - 225 CAVALLI PER SERVIZI AUSILIARI A BORDO

FIGURA 83 - MOTORE A OLIO PESANTE - 25 CAVALLI PER SERVIZI AUSILIARI A BORDO

FIGURA 84 - TURBODINAMO - 50KW CON CONDENSATORE

FIGURA 85 - TURBO VENTILATORE PER BORDO

FIGURA 86 - MOTORINO A VAPORE CON POMPE DI CIRCOLAZIONE PER TORPEDINIERE E DRAGAMITE

FIGURA 87 - TURBO LANCIA-SILURI

FIGURA 88 - CALDAIA MARINA A TUBI D'ACQUA

FIGURA 89 - CALDAIA MARINA A RITORNO DI FIAMMA

FIGURA 90A - BOMBE PER AEROMOBILI

FIGURA 90B - BOMBE PER AEROMOBILI

FIGURA 91 - CANTIERE NAVALE DI TARANTO - VEDUTA GENERALE DEL MARE

FIGURA 92 - VEDUTA GENERALE DA TERRA

FIGURA 93 - SCAVO DELLA DARSENA

FIGURA 94 - RACCORDO FERROVIARIO

FIGURA 95 - ARRIVO PERSONALE RECATOSI AL LAVORO

FIGURA 96 - GLI SCALI

FIGURA 97A - ABITAZIONI OPERAI

FIGURA 97B - ABITAZIONI OPERAI

FIGURA 98 - SALA TRACCIATURA

FIGURA 99 - UFFICI

FIGURA 100 - SALA DISEGNATORI

FIGURA 101 - CARPENTERIA IN LEGNO

FIGURA 102 - CARPENTERIA IN FERRO

FIGURA 103 - CARPENTERIA IN FERRO

FIGURA 104 - SCALI COPERTI

FIGURA 105 - SOMMERGIBILI IMPOSTATI

FIGURA 106 - PRIMA COSTRUZIONE

FIGURA 107 - PRIMO VARO - 4 GIUGNO 1906

FIGURA 108A - DRAGAMINE

FIGURA 108B - DRAGAMINE

FIGURA 109 - SECONDO VARO - 28 SETTEMBRE 1906 - NAVE DRAGAMINE E CACCIA SOMMERGIBILI



















Powered by I.T.I.S "A. Bernocchi" sez. Informatici