MUSEO FIAT
LINK IN ARANCIONE


Stabilimento Fiat

La 1° automobile

Espansione Fiat

Passi Importanti

Durante la guerra

Dopo Sr. Agnelli

Automobili a Diesel

Gianni Agnelli

Progetti Fiat

Ampliamento ditta

Nascita Fiat S.p.A

Acquisti-Fondazioni

Gruppo Italenergia

Successioni

Storia della FIAT



Stabilimento Fiat

L’ 11 luglio del 1899 viene costituita la Fabbrica Italiana Automobili Torino, con capitale sociale di 800.000 lire. E fu la prima industria automobilistica in Italia.

(vedi figura 1)



La prima automobile

L’azienda nacque dalla volontà di alcune persone tra imprenditori,aristocratici,possidenti e professionisti torinesi per creare una fabbrica per la produzione di automobili. Da subito sono prodotte otto vetture del tipo 4hp, ovvero quattro cavalli, la prima auto FIAT

(vedi figura 2)



Espansione Fiat

Nel 1906 la Fiat realizza ed esporta negli Stati Uniti d’America e nelle capitali europee vetture per il trasporto pubblico; in Italia la Società aumenta il numero dei dipendenti, arrivati a 2.500, rileva l’azienda Ansaldi ed inizia la produzione di vetture leggere a 4 cilindri, brevetta la trasmissione cardanica, da vita alla Fiat Lubrificanti, diversifica la produzione creando anche tram, autobus, autocarri, motori aeronautici e marini. E’ solo grazie alla recente rivoluzione se nel 1911 la Fiat 300 HP Record batte il record di velocità a Long Island, raggiungendo i 290 km/h sul miglio.

(vedi figura 3)



Passi Importanti

Tra il 1915 ed il 1919 la Fiat compie un importante passo tecnologico, creando l’azienda Magneti Marelli che permise successivamente l’introduzione di rilevanti modernizzazioni elettroniche ai motori, introducendo il controllo centralizzato del motore; l’anno dopo nasce lo stabilimento del Lingotto, con cinque piani sviluppati su 153.000 mq ed una pista di collaudo realizzata sul tetto.

(vedi figura 4)

Nel 1926 e crea un’azienda specializzata in opere d’ingegneria civile (la Impresit, ha realizzato dighe in Sudan, Zimbabwe, etc.).Fiat acquista il quotidiano “La Stampa” .



Durante la guerra

Durante la seconda Guerra Mondiale, Fiat si dedica solamente alla produzione di carri armati , motori marini e aeroplani svolgendo un significativo passo a favore dell’Italia e delle truppe alleate.

(vedi figura 5)



Cambiamenti dopo Sr. Agnelli

Nel 1945, Fiat perde il suo Senatore "Giovanni Agnelli Senior"

(vedi figura 6)

, Vittorio Valletta passa alla guida della società riprendendo la produzione di veicoli civili, realizzando vetture di gran successo ed elevate prestazioni rinomate in tutto il mondo come ad esempio la Fiat Compagnola.



Automobili a Diesel

A partire dal 1953 Fiat compie un ulteriore sviluppo tecnologico, iniziando la produzione di motori diesel; la prima vettura realizzata fu la 1400 diesel.



Gianni Agnelli

Il 1966 fu un anno molto importante per Fiat, che vide un cambio di gestione passando sotto il controllo dell’avvocato Gianni Agnelli.



Progetti Fiat

Nel 1969 Fiat si vede coinvolta in un’importante progetto ferroviario, la realizzazione del Pendolino, il primo treno al mondo con assetto variabile; negli stessi anni nascono nuovi stabilimenti in Jugoslavia ed Argentina.



Ampliamento della ditta

Nel 1970 (anno che segna l’ampliamento della ditta) essa realizza numerose innovazioni tecniche e nuovi stabilimenti nel Sud Italia. Ben otto anni dopo, entra in funzione nello stabilimento di Cassino il primo sistema robotizzato di assemblaggio, il Robogate, che segna uno dei più importanti, significativi e discussi passi della storia.



Nascita Fiat Auto S.p.A

Successivamente, nel 1979 ,Fiat rileva parti del capitale di Lancia, Ferrrari, Abarth e Autobianchi, dando vita a Fiat Auto S.p.A. . Nei successivi anni Fiat si cimenta nella produzione di mezzi ferroviari e nella rivoluzione delle proprie fabbriche e dell’acquisizione di altre.



Acquisti e Fondazioni

Il 1984 fu uno degli anni più importanti per Fiat che acquisì Alfa Romeo ,portando dieci anni più tardi la fondazione del marchio Maserati.



Gruppo Italenergia

Solo nel 2002 il gruppo Fiat entra nel “mercato dell’energia” con Italenergia.



Successioni fino ad oggi

Dopo la scomparsa dell’avvocato Giovanni Agnelli, si sono succeduti alla carica di presidente dello storico marchio torinese Umberto Agnelli e, per ultimo, Luca Cordero di Montezemolo.


























FIGURA 1 - STABILIMENTO FIAT 1899

FIGURA 2 - LA PRIMA AUTO FIAT

FIGURA 3 - FIAT 300 HP

FIGURA 4 - STABILIMENTO LINGOTTO

FIGURA 5 - CARRO ARMATO FIAT

FIGURA 6 - GIOVANNI AGNELLI SENIOR


Falbo Liborio - Croci Loris - Prandato Brian - Beninati Lorenzo - Malavasi Davide - Musazzi Matteo